SICUREZZA E LEGALITA’, NASCE L’OSSERVATORIO REGIONALE

Già assegnati dalla Regione Lazio 15o mila euro a sostegno dell’iniziativa. Polverini: “campagne di prevenzione in tutte le scuole e lavoro a stretto contatto con Questura e Prefettura”.

Renata Polverini: "ci impegneremo per far sì che i nostri ragazzi abbraccino la cultura della legalità e del senso civico".

di Francesco Gabriele

(pubblicato su Il Corriere Laziale il 17/02/2011)

Mappatura delle zone a rischio, elaborazione di uno studio annuale sulle tendenze relative alle diverse fattispecie criminose e monitoraggio della validità e dell’incidenza degli interventi previsti e finanziati dalla legge.

Sono questi i principali compiti del neonato Osservatorio regionale per la Sicurezza e la Legalità, lo strumento tecnico-scientifico fortemente voluto dalla Governatrice Polverini per rendere ancora più efficace la lotta alla criminalità all’interno dei confini laziali.

Operativo da gennaio, ma presentato ufficialmente solo venerdì scorso, l’organismo, in realtà, non sembra limitarsi ad una mera attività di analisi e ricerca. Molte, infatti, le iniziative e le campagne di prevenzione già in programma per il 2011.

“Innanzitutto quelle a sostegno dei giovani – ha specificato Renata Polverini – grazie ad una presenza assidua che ci vedrà impegnati in tutte le scuole del Lazio, per far sì che i nostri ragazzi abbraccino senza condizioni la cultura della legalità e del senso civico”.

L’obiettivo, in particolare, sarà quello di contrastare le pratiche fin troppo diffuse della guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti, oltre a promuovere la salvaguardia dell’ordine pubblico all’interno di locali e discoteche e presso le zone maggiormente frequentate nelle ore notturne.

Decisamente soddisfatto l’Assessore regionale alla Sicurezza, Pino Cangemi, considerato, di fatto, l’autentico padre fondatore dell’Osservatorio. “Oggi è una giornata storica per la Giunta. Questa, infatti, è una struttura estremamente innovativa innanzitutto perché risponde direttamente alla Regione, coi suoi uffici collocati all’interno dello stesso assessorato, e poi perché svolge un ruolo diretto di sostegno alle già intense attività della Questura e della Prefettura”.

L’Osservatorio, al suo interno, potrà contare sull’apporto di tutte le parti sociali coinvolte in materia di sicurezza, dalla presidenza del Consiglio al mondo dell’impresa e dei sindacati, dalle associazioni per la legalità a tutte le uniformi delle forze dell’ordine (polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili urbani).

“Ci sarà poi un’ulteriore novità – ha rivelato Cangemi – ovvero l’inserimento in organigramma di un dirigente della Polizia Penitenziaria, a testimonianza che stiamo collaborando davvero tutti affinchè gli abitanti del Lazio possano sentirsi definitivamente sicuri ed esserlo anche nei fatti”.

A dirigere l’Osservatorio è stato chiamato Rosario Vitarelli, già Direttore della Divisione Anticrimine della Questura di Roma: “il Lazio, così come tutte le regioni, non è immune da piccoli e grandi fenomeni criminali che devono essere affrontati anche in via istituzionale. Questo progetto consentirà un controllo incisivo e puntuale su questo tipo di circostanze, avviando poi una fase di contrasto e di intervento che grazie al nostro contributo si farà ancor più efficacie. Ci sarà un’intensa attività di prevenzione coi giovani, come già ricordato dalla Governatrice, ma anche un lavoro di uguale attenzione su altri reati, come quelli sugli anziani e sul degrado ambientale, quest’ultimo, spesso, la causa principale dell’insicurezza percepita dai cittadini”.

3 Risposte to “SICUREZZA E LEGALITA’, NASCE L’OSSERVATORIO REGIONALE”

  1. SALVATORE Says:

    ottimo che finalmente ci sia un componente della Polizia Penitenziaria!!!!!!

  2. roberto Says:

    grandi!!!!!!!!! finalmente un appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria,
    Grazie a Renata Polverini.

  3. antonello Says:

    Era ora. Un rappresentante della Polizia Penitenziaria garantirà un contributo essenziale all’attività dell’Osservatorio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: