REGIONE, VISITE GRATUITE PER GLI OVER 50 NEI MERCATI RIONALI

Dopo il successo del “Progetto Donna”, tornano i camper ambulatorio della Regione Lazio. La nuova campagna è rivolta a chi ha già compiuto il cinquantesimo anno di età, con visite gratuite, nei mercati rionali, dal 28 febbraio al 2 aprile.

Renata Polverini insieme al Direttore dell'Istituto San Gallicano di Trastevere, Prof. Aldo Morrone, durante la presentazione della nuova campagna per la salute degli over 50.

di Francesco Gabriele

(pubblicato su Il Corriere Laziale il 18/1/2011)

Prima le donne, come si conviene. Adesso è il turno degli over 50.

Continua la campagna per la promozione della salute della Presidenza della Regione Lazio, intrapresa, sotto natale, col successo ottenuto dai camper del “Progetto Donna” – l’iniziativa di prevenzione del tumore al seno e all’utero voluta con forza dalla Governatrice Renata Polverini e finanziata direttamente con le risorse del fondo di rappresentanza della Presidenza – .

Sono state proprio le quasi 6.500 visite gratuite, effettuate dai medici dell’Istituto San Gallicano nelle settimane tra il 21 dicembre e il 6 gennaio scorso, a convincere la Regione a strutturare l’iniziativa con nuovi e costanti interventi, il primo dei quali, in ordine di tempo, sarà rivolto a quei cittadini del Lazio definiti scherzosamente dalla Governatrice “un po’ più maturi”, ovvero a tutti coloro che hanno compiuto il cinquantesimo anno di età ‘e… oltre’ (citiamo testualmente la dicitura del manifesto).

Come già avvenuto per il gentil sesso, i ‘camper ambulatorio’ regionali non avranno bisogno di alcun ticket da pagare, e saranno a disposizione degli utenti, compresi nella fascia d’età individuata, dalle 10 alle 18 del prossimo 28 febbraio e per tutta la durata del mese di marzo – l’iniziativa, infatti, si concluderà il 2 aprile –.

Stavolta, però, non nei centri commerciali ma presso i mercati rionali presenti nel Lazio, “con una particolare attenzione – ha specificato la Polverini – rivolta alle periferie, dopo le indicazioni emerse dai dati della passata campagna”.

Dati, questi, apparsi “impressionanti” non soltanto agli occhi della Presidente, come testimoniano le parole del Prof. Aldo MorroneDirettore dell’Istituto di Trastevere – che ha coordinato i medici volontari delle stazioni mobili: “le cifre parlano da sole, 6.444 visite effettuate, di cui 4.498 solo a Roma. E’ la testimonianza che bassi costi e competenze favoriscono le diagnosi precoci”.

Nel dettaglio, il centro commerciale dove si sono erogate più prestazioni nell’ambito del “Progetto Donna” è stato Parco Leonardo a Fiumicino (1.939), seguito da Roma Est (1.723) e da Porta di Roma (836). Nelle province, invece, le visite sono state 1.948, di cui 726 a Viterbo, 419 a Frosinone, 417 a Latina e 384 a Rieti.

Quanto al tipo di accertamento, quello maggiormente richiesto, ha spiegato Morrone, è stato di natura dermatologica (ancor più di mammografie e check up ginecologici): “in 1.622 controlli abbiamo anche scoperto due carcinomi e un melanoma. Quest’ultimo, tra l’altro, in una paziente molto giovane. Li abbiamo inviati al nostro istituto, dove sono stati operati e sono in attesa dell’esame istologico”.

Chi ha iniziato un percorso di cura, infatti, ha ricevuto dal San Gallicano anche un tesserino per proseguirlo, sempre senza spese, presso la struttura trasteverina.

Significative anche le percentuali legate alla varietà del pubblico femminile intervistato, il 44% del quale tra i 30 e i 60 anni, l’80% di nazionalità italiana e il 54% assolutamente insolito a sottoporsi a test specialistici di routine.

E’ però “l’incredulità e la soddisfazione di fronte al fatto che il servizio fosse gratuito” ciò che ha spinto definitivamente Renata Polverini – più volte presente ai camper lo scorso dicembre – a voler riproporre questo tipo di iniziativa periodicamente durante l’anno, dedicandola, di volta in volta, alle molte patologie e alle diverse categorie di persone: “dopo gli over 50 stiamo già pensando agli adolescenti, in particolare per la prevenzione di fenomeni come la droga e l’alcol”.

Il “Progetto Donna”, invece, tornerà in occasione del prossimo 8 marzo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: