L’AMA VA A SCUOLA PER INSEGNARE AI RAGAZZI IL VALORE DELL’AMBIENTE

Oltre 1500 classi di scuole medie e superiori romane si sono contese, a colpi di quiz, il titolo “Gli amici di Ama 2010. Perché chi ama Roma la ama davvero”, concorso indetto dalla Società Municipalizzata per educare i giovani alle principali  tematiche legate al rispetto dell’ambiente.

Il momento conclusivo della cerimonia di premiazione: il Presidente di Ama Marco Daniele Clarke e l'Assessore alle Politiche Scolastiche Laura Marsilio in mezzo a tutti i ragazzi vincitori del concorso.

di Francesco Gabriele

(Pubblicato su Il Corriere Laziale il 09/06/2010)

Amici di Ama”: amici di Roma.

E’ stato assegnato ieri, presso lo stabilimento di Via Tor Pagnotta, il premio alle classi vincitrici di “Ama Quiz Show”, il concorso – indetto dall’Azienda Municipale Ambiente – rivolto agli studenti delle scuole medie e superiori romane, impegnati a confrontarsi a colpi di risposte esatte sui temi più disparati legati alla tutela ambientale.

Perché chi ama Roma la ama davvero” sono le parole incise sulle targhe conquistate dalla II D della scuola media – Istituto Comprensivo – ‘Daniele Manin‘ e dalla III S dell’Istituto Tecnico Aziendale Scientifico – I.t.a.s. – ‘Colomba Antonietti‘. Queste, infatti, le due classi che si sono aggiudicate la prima edizione del gioco a quiz, grazie ai punteggi ottenuti nella finalissima svoltasi il 26 e il 27 maggio scorso presso l’Auditorium del Seraphicum.

Raccolta dei rifiuti, rispetto dell’ambiente, servizi per l’igiene pubblica e regole basilari per il decoro gli argomenti sui quali si sono sfidati – on-line e dal vivo – gli alunni delle oltre 1500 classi – tra le 500 scuole contattate – che hanno aderito alla gara durante tutto il mese di maggio.

Un torneo a scopo educativo, è vero. Ma pur sempre un torneo, nel quale “la grandissima partecipazione e l’interesse mostrati dai ragazzi per le tematiche trattate non hanno mancato di fondersi con una sana e stimolante competizione di livello”, come ha dichiarato un più che soddisfatto Marco Daniele Clarke, Presidente della Società Municipalizzata del Comune di Roma.

“Ama Quiz Show” fa parte, in realtà, del più ampio progetto “Ama per la scuola”. Un’iniziativa ad alto valore simbolico che vede l’Azienda adibita all’igiene urbano della Capitale sempre più al fianco di istituzioni formative tradizionali quali la famiglia e il settore scolastico, con l’obiettivo di promuovere un’educazione civica valida sulle questioni legate alla protezione e alla promozione dell’ambiente.

Questo, anche, è il motivo per cui non ha potuto mancare alla cerimonia finale e alla consegna dei premi l’Assessore alle Politiche Educative e Scolastiche del Comune di Roma Laura Marsilio, nonostante gli intensi lavori di preparazione del Bilancio ne abbiano giustificato “un lieve ritardo del quale, ovviamente, mi scuso”.

Una presenza quasi “emotiva”, alla quale sarebbe stato impossibile rinunciare: “E’ sempre di grande stimolo, per me, stare in mezzo ai ragazzi della scuola italiana. Oggi, se possibile, ancora di più, perché voi siete i degni rappresentanti di una gioventù che dimostra di sapersi impegnarsi e di essere sensibile alle tematiche reali della città e del paese”, ha detto l’Assessore ai giovani e giovanissimi che le erano seduti di fronte.

L’Ama, d’altra parte, non può farcela da sola: “Per costruire una realtà davvero ecologica e pulita non bastano cestini, cassonetti, scope e camion della nettezza urbana. Bisogna, invece, che la cultura e il valore del patrimonio ambientale siano sempre ben impressi nella mente di ognuno di noi, a cominciare proprio da coloro che saranno i veri protagonisti del domani, e quindi dai nostri ragazzi”.

Rispettare l’ambiente che ci circonda “è la condizione necessaria per imparare a rispettare anche la cosiddetta Cosa Pubblica”, soprattutto in un futuro che dovrà fare i conti con i troppi debiti sinora accumulati – e colpevolmente – con madre natura.

“Questa deve essere la strada da percorrere” – ha concluso Laura Marsilio – “per fare di Roma una città finalmente più pulita e più decorosa. Una città a tutti gli effetti eterna”.

Sul difficile campo scolastico, dunque, ambientalismo batte bullismo con un secco 2-0.

In trasferta, si sa, gol come questi valgono doppio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: